Your search results

Prezzi bassi e difficoltà nel comprare casa

Posted by Santo Stefano on 3 Luglio 2015
| 0

Secondo Milano Finanza, nel primo trimestre 2015 i prezzi delle abitazioni acquistate dalle famiglie italiane sono scesi dello 0,7% rispetto al trimestre precedente e del 3,4% nei confronti dello stesso periodo del 2014.
La diminuzione riguarda i prezzi sia delle abitazioni esistenti che di quelle nuove. In materia è intervenuto il Codacons, secondo cui il calo dei prezzi deriva dal crollo nelle erogazioni dei mutui alle famiglie. Negli ultimi anni i mutui per l’acquisto di abitazioni sono calati del 72%. Nell’ultimo periodo si è registrata una lieve inversione di tendenza che però non appare sufficiente al fine di una ripresa del mercato immobiliare.
Il crollo stesso delle erogazioni di mutui è stato la conseguenza di una notevole riduzione delle compravendite con il conseguente calo dei prezzi delle abitazioni. “In Italia è sempre più difficile acquistare una casa, anche se i prezzi scendono”, sostiene il presidente Carlo Rienzi.
Il difficilissimo periodo per il mattone, quello dal 2007 ad oggi, ha causato una diminuzione dei prezzi delle abitazioni del 36,4% su scala nazionale. Purtroppo la città in cui si è registrata la più forte flessione verso il basso è stata Bologna con un vertiginoso -44,9%, seguita da Napoli. Hanno ceduto meno gli immobili di Milano e Firenze con rispettivi -26,5% e -30,1%.

Condividi

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Pinterest