Your search results

NON UN SEMPLICE VENDITORE DI CASE
COMPETENZE TECNICHE

Fare il mediatore immobiliare non vuol dire limitarsi a fare il venditore di case. Per essere un professionista del settore occorre essere un punto di riferimento per i propri clienti, occorre saper ascoltare, avere ottime doti relazionali, saper capire e valutare quali sono le priorità di chi acquista e di chi vende, occorre essere in grado di gestire gli aspetti più strettamente commerciali della trattativa, dalla corretta valutazione dell’immobile fino alla conclusione della compravendita, imprevisti compresi. Ma occorre anche saper rispondere alle domande relative alle questioni urbanistiche, catastali e di tipo tecnico-impiantistico (compiti per altro già previsti dalla normativa di settore).

FIDUCIA E UMANITÀ
COMPETENZE TRASVERSALI

L’agente immobiliare, è un riferimento importantissimo per il cliente durante l’intero iter della trattativa; il suo lavoro prevede uno stretto contatto con il cliente che si affida al mediatore; diventano quindi essenziali le doti relazionali per un rapporto di fiducia reciproco. Un agente immobiliare deve saper offrire al cliente onestà, trasparenza, cordialità e affidabilità, e anche una buona dose di sensibilità.

IMPRENDITORIALITÀ
COMPETENZA PER LA VITA*

“Il compito dell’imprenditore è capire come impiegare al meglio ciò che ha a disposizione per produrre e circondarsi delle migliori risorse possibili per organizzare il lavoro in maniera ottimale”

Essere un’impresa del settore immobiliare significa lavorare sulle competenze tecniche, sulle relazioni, sulla fiducia, ma significa soprattutto creare una struttura investendo sulla pianificazione strategica, sulla formazione continua, sul coordinamento delle risorse, sulla gestione degli imprevisti. Significa cioè dotarsi di un’organizzazione che è in grado di fornire la risposta più completa in un mercato immobiliare sempre più complesso e sempre più connesso a tutte le sfere della vita.

* L’imprenditorialità non è necessariamente collegata allo sviluppo di un progetto per fare soldi, ma piuttosto al realizzare qualcosa che abbia un impatto positivo nella società. Nel contesto dello studio EntreComp, l’imprenditorialità è intesa come una competenza trasversale chiave in tutte le sfere della vita.

SERVIZI

Condividi

  • Facebook
  • Twitter
  • LinkedIn
  • Pinterest